lunedì 23 aprile 2012

Equilibrio precario

Quella passata è stata una settimana difficile dal punto di vista meteorologico:  tempo uggioso, in alcuni momenti uggiosissimo, il sole sì, il sole forse, il sole scordatevelo...  stabilità pari a zero come il mio umore, la mia meteoropatia vi fa ciao ciao con la manina.

"Lui " ce l'ha messa tutta, è sempre andato a fare la spesa, mi ha servito una pastina gustossima, si beh ogni tanto l'ho sorpreso girare per casa con un casco in testa ripetendo moto moto brrr moto brrr, ma l'ho ignorato, è giusto sfogare le proprie frustrazioni.
Insomma è stata una settimana con gli  attributi in giostra, ho preso più volte la coda della scimmia, ho fatto diversi giri a gratis.

Oggi è lunedì ma è un po' come se fosse giovedì e questo mi rincuora.
Ho deciso che voglio imparare a suonare la chitarra, ci ho provato più volte nella vita ma questa volta ci devo riuscire, quest'estate voglio costringere "lui"a fare un falò in riva al mare sotto un manto di stelle cadenti strimpellando una vecchia canzone per vedere le prime luci dell'alba...chi conosce bene il mio "lui"sa benissimo che preferirebbe schiantarsi di testa sugli scogli.

Non so esattamente quando troverò il tempo di esercitarmi, tra il lavoro, il master del sabato, il blog, il corso che ho comprato on-line, la palestra per ovvie ragioni di sopravvivenza umana si è auto-eliminata ma come ho scritto su FB la vita dopo le nove è troppo bella per essere "dormita".
Buona settimana.