venerdì 29 marzo 2013

Io balenissima sprint

Francamente non so se è stata colpa delle posizioni gatto e sbarra o delle cammello fulmine rovesciato e foglia.
Fatto sta che mi toccherà cacciare un bel 70 euro all'osteopata per rimediare al danno che mi sono autoinflitta grazie al corso yoga in gravidanza fai da te in DVD.

Sono ufficialmente al terzo trimestre e l'ago della bilancia continua a spostarsi inesorabilmente.
Mi sento una spugna umana per quanto trattengo i liquidi.
N.b. Questo discorso non riguarda la pipì,
no, quella scappa più o meno sempre soprattutto di notte, soprattutto quando ti sei chiusa la porta dell'ufficio alle spalle e devi macinare un km e mezzo a piedi perché qualcuno ti ha convinta che camminare fa bene e visto che lavori fino a tardi non ti resta che indossare un elmetto con tanto di torcia e iniziare una sorta di marcia notturna in compagnia dei senza tetto dei cani randagi e delle commesse che tirano giù le saracinesche dei negozi.
Bellissimo poi quando il grattaculo di turno osa dire "ma sei sempre stanca, come farai tra qualche mese?"
"Ammazzatevi" questa e' la risposta che meriterebbero ma mi trattengo,
a stento
ma non è detto.
Altra frase che rientra nella top ten delle cose da evitare di dire a una donna incinta:
" Devi star tranquilla, sei sei nervosa poi tuo figlio non dormirà mai la notte".
Anche menzionare le peggiori sfighe legate al momento parto non è carino, vi pare?

Faggi evidentemente ha preso già il giorno per la notte, dalla 4 in poi balla che è un piacere, tutto mamma sua.

E' da un paio di notti che il cinguettio degli uccellini mi tiene compagnia e mi riporta alla mente quando io e il papà del Faggi stavamo in macchina a parlare per ore con lo stesso sottofondo musicale.

Così, se può interessare, abbiamo comprato il trio e anche se i presupposti iniziali erano "amore non ha senso spendere molto" alla fine abbiamo speso il doppio del budget previsto entrando così a piedi pari nella casistica " per mio figlio voglio il meglio e non bado a spese" non sappiamo esattamente fino a quando però.

Qui sogniamo ad occhi aperti, lui immagina le domeniche allo stadio, io guardo i ragazzini e penso " no così cafonazzo no " oppure "ammazza pero' che babbo questo".
E comunque è consolatorio pensare che non vedrò mai mia figlia scosciata in pose da vamp su Fb che si sbiotta per una ricarica del cellulare.

A proposito qualcuno conosce maschietti nati sotto il segno del cancro? Io conosco solo donne.
Ci leggiamo presto un super abbraccio con tanto di panzata e grazie di cuore per il super affetto che mi state dimostrando.