venerdì 16 agosto 2013

va molto bene

Le vacanze con un neonato?
Un attimo in salita e con un rene in meno, quello di mio marito.
"Amore io senza la mia oretta di sport non sopravvivo" Tie' eccoti accontentato.


Possono essere passati tre come cinque giorni.
Essendo Jaio più un tipo da mare da subito ha manifestato una certa insofferenza per la montagna sfociata in irritabilità, insonnia e inappetenza.
No, beh inappetenza non direi avendo messo 300 grammi in una settimana, di cui 200 in guanciotte.

"Bona camicia a tutti" Boni state boni"

Per sopravvivere al nostro orsetto caricato a molla in tutina abbiamo stabilito dei turni di veglia.
Dalla una di notte alle nove di mattina spetta alla sottoscritta sempre per il discorso dell'allattamento esclusivo a richiesta, che lui la montata lattea non ce l'ha  e bla bla bla....

Dalle dieci  Jaio e papà trascorrono la mattinata al bar a leggere la Gazzetta bersagliati dalle anziane in villeggiatura.
Un continuo "Jacopino oh  Jacopino bello Jacopino..."
E Jaio che scruta perplesso e accenna saluti sdentati alternati a  smorfie e linguacce.
Lui odia essere chiamato Jacopino, sopporta poco le anziane ma ama perdutamente suo padre soprattutto quando gli canta la nostra hit dell'estate "l'ombelico dello Jaio va molto bene".


Passiamo le giornate così, facendo venti volte le scale perché dimentichiamo sempre qualcosa, passeggiando spensieratamente per i verdi prati, facendo ciao ciao alle caprette ma soprattutto giocando a " va che ti metto la cuffietta".

Si tratta di un gioco a punti, 10 punti significano cuffietta e per evitarla Jaio deve:
dormire almeno due ore per notte, non caccarsi fuori dal pannolino sporcandosi nell'ordine body, tutina, gilet e maglietta di mamma quando siamo su un sentiero di montagna e di non farsi venire una colica possibilmente quando mamma e papà decidono di concedersi una cenetta al ristorante.
A paponzo si chiede di sopportare la stanchezza di mamma, di cucinare abbondando di condimenti tanto siamo in ferie alla dieta ci pensiamo a casa ( mamma tornerà magra, forse, nel frattempo goditi sta' quarta) 
e di mettersi da parte per la questione coperta si coperta no.
Mamma invece deve unicamente concentrarsi sul fatto che Jaio non è fatto di porcellana e non si rompe.

La cuffietta per ora l'ho sempre vinta io.



Buone vacanze a tutti voi ci leggiamo presto!!