domenica 10 agosto 2014

W pomicino

Siamo nel paradiso dei bambini, manca un intero blocco generazionale quello che va dai 18 ai 30 anni.
L'albergo ci ha messo a disposizione ombrellone sdraio e lettino, ci credete che non sono ancora riuscita a sedermi una volta?

Jaio non si accontenta di paletta e secchiello e' continuamente alla ricerca di stimoli nuovi, incapace di concentrarsi su un gioco a lungo come normale che sia alla sua età e' più propenso alle attività “eccitanti” tipo buttarsi di testa dallo scivolo sulla spiaggia, impanarsi completamente come una cotoletta o  ostruirsi le vie aeree con le conchiglie.
Jaio rimbalza da un ombrellone all'altro, ruba i giochi a tutti, mangia kg di sabbia, se non lo fermiamo arriva dritto dritto a Pescara.


Jaio ha un nuovo soprannome: Pomicino.
Le affettuose bambine del mini club che hanno preso Jaio per un bambolotto, ogni volta che lo incrociano ( circa 10 volte al giorno) lo riempiono di coccole e baci e lui pomicino appunto  distribuisce bacetti e sorrisoni.
Un po' come Amma abbraccia tutti.
Ma la sua vera passione rimane Mena, la prorompente ballerina del gruppo di animatori di origine napoletane.
"Eh piccirillo, ti piacciono i brillantini sulla maglia?"
"Emmh..."
La prima volta che ho visto Jaio ballare al mini club mi sono commossa, da sfigatissima non ho trattenuto le lacrime.
Ho pianto anche quando mi ha lasciato la manina ed è partito completamente da solo.
Cammina il nostro nanetto e imita anche il verso di tre animali: il pesciolino, il cavallo e il T-Rex.


Come farò a settembre? 
Nella vita non sono riuscita a fare niente di più bello se paragonato a lui 
mi manca l'aria se penso che non potrò più viverlo 24 ore su 24.