sabato 6 giugno 2015

23

La mamma e' mia
Il papà e' mio
Il brum jaio  e' mia
Il gelato e' mio
Jaio in questo periodo e' un attimo possessivo e più ama una cosa, piu' per lui è un vero sacrificio cederla.
molto spesso non si accontenta dei suoi  giochi, ma tutti gli oggetti vuole  possederli e portarli via con sé, in quanto pensa che tutto appartenga a lui. 
 La scorsa settimana si era fissato che il pullman di linea era suo così ho dovuto fare un  numero infinito di volte il giro della città dal capolinea alla fermata vicino casa per poi trascinarlo fuori con un pianto inconsolabile tanto che l'autista ha aperto le porte dicendomi  "signora se anche sono terminati i suoi 90 minuti può rimanere".

Questo senso di “onnipotenza” in cui crede che tutto ciò che lo circonda sia un prolungamento di se stesso diventa problematico in presenza di altri bimbi.
 Quando il pomeriggio lo porto al parco in un bar che ha nella veranda esterna delle macchine a pedali devo armarmi di un contaminuti, quando parte la contesa per la macchina meno scassata sono costretta a mettere i bambini in fila spiegando a ognuno che possono usarla solo per un certo tempo, e quando il contaminuti suona devono lasciarlo all’altro.
Loro tra l'altro si divertono come pazzi.

Voi direte perché cazzo lo porti?
Perché Jaio lo adora e fa parte della sua routine.
Dove sono le altre mamme?
Svangate sotto l'ombrellone sorseggiando una bibita.
Perché non ci vai anche tu?
Perché questo bellissimo bar e' a fianco di un fiume senza nessun tipo di protezione e vorrei evitare di vedere jaio con le anatre.

Altro aspetto che caratterizza questo periodo e' la ripetione infinita di quello che ama, vedi il libro della buonanotte riletto almeno 3 volte di seguito e ogni volta  è come se avesse resettato la volta precedente, visto che per lui è come se stessimo leggendo un nuovo racconto mai sentito prima.

Per non parlare della fantozziana premiazione dove naturalmente Jaio e' sempre medaglia d'oro e dell'inno d'Italia che segue la proclamazione, fatta almeno 10 volte al giorno.

E' un periodo meraviglioso quello che stiamo vivendo,
ho solo un grandissimo rimpianto, 
quello di viverlo troppo poco ma arriveranno le ferie no?
Riuscirò a passare un po' di tempo con il mio adorato marito?
Prima di ottobre riuscirò a mettere piede all'Expo?
Riusciremo a cambiare le gomme da neve ma soprattutto ce la farò a raccogliere i documenti per fare il 730??
E in tutto questo ci mancava il box allagato ma anche questa la risolveremo.
Quando non si sa.
Sempre alla rincorsa, sempre senza fiato, sempre più sfatta, sempre più innamorata dei miei maschietti.
ma questa non è una novità.